DV505 TEMPLATE

230,00 IVA inclusa


Spedizione Gratuita!!!
Disponibilità: si
Codice prodotto USAP0043
Categoria ACCESSORI MICRO SEIKI - LUXMAN - DYNAVECTOR
Marca AUDIOGEARS
Disponibilità si

Segnala ad un amico

Altre domande ?

Il Dynavector DV505 è uno dei bracci più versatili, performanti e meglio ingegnerizzati mai realizzati

E' in grado di mettere a "proprio agio" qualunque testina: la massa variabile consente di "tarare" al meglio l'abbinamento in base alla cedevolezza. Il funzionamento biassiale permette, mediante il cortissimo braccetto secondario di seguire nel migliore dei modi le inevitabili ondulazioni dei dischi. I vari contrappesi in dotazione danno la possibilità di installare praticamente ogni testina sul mercato. La comoda e semplicissima regolazione a ingranaggi del VTA è un altro splendido plus.

Tutti questi vantaggi rischiano però di essere vanificati per via delle difficoltà che presenta l'installazione.

Negli anni abbiamo avuto modo di riscontrare molti 505 montati in modo non corretto, in particolar modo se per l'operazione ci si è affidati alla dima in cartone che veniva data in dotazione.

Provo a spiegarmi:

si tratta di uno dei pochissimi bracci per giradischi il cui centro dell'asse di rotazione non può essere usato come riferimento per la foratura, infatti come potete facilente verificare dall'allegato "TEMPLATE DESCRIPTION" il centro dell'asse di rotazione del braccio principale (che deve essere posizionato a 226mm dal centro del perno del piatto) contrassegnato in verde è fuori asse rispetto al punto principale e a quelli secondari di fissaggio.

La dima in dotazione, inoltre presenta una scala non perfatta tanto da far riscontrare differenze di oltre 1.5 millimetri nelle posizioni dei fissaggi se raffrontati alla situazione reale,


la posizione dei fori viene data con il braccio a ridosso del perno centrale. Prendendo questo riferimento (punti gialli contrassegnati con il numero 1 nell'allegato) le forature sono errate.

Guardate l'immagine sottostante, abbiamo aggiunto anche un Protractor del Dott. Feickert per meglio evidenziare la situazione. Notate la posizione dei fori suggerita dalla dima con il centro di rotazione correttamente posizionato a 226 mm dal perno centrale.

 

Guardiamo ora cosa succede ruotando il braccio alla posizione di riposo. Immaginiamo di aver eseguito i nostri fori per la piastra rettangolare o al limite un unico foro centrale (altra modalità di montaggio consentita e attuata ad esempio da Micro Seiki per le basi intercambiabili dei giradischi della serie RX, SX DQX) corrispondente alla torretta di regolazione in altezza, ruotiamo quindi il 505 su questo asse. Possiamo notare che la geometria rispetto al reale asse di rotazione è completamente mutata. Questo non si troverà più a 226mm come da manuale ma a circa 203 mm!

 

 


E' assolutamente fondamentale che il montaggio di questo straordinario prodotto sia eseguito a regola d'arte. Abbiamo passato molto tempo a studiare un sistema che consentisse di aggirare le problematiche di installazione dovute alla complessità geometrica del DV505.

Partendo dal presupposto che il template di corredo oltre che inaffidabile per le coordinate di montaggio è imperfetto anche come scala abbiamo scartato l'ipotesi di partire da questo per il nostro progetto. Essendo comunque nella necessità di conoscere tutti i riferimenti dimensionali ci siamo rivolti ad un'azienda in grado di scansionare tridimensionalmente l'oggetto per rilevare tutte le quote con precisione centesimale. Abbiamo successivamente riportato in pianta in 2D tutte le grandezze necessarie e siamo partiti con la progettazione della nostra dima di installazione.

Come potete vedere dall'immagine sottostante il nostro template è suddiviso in due parti: la prima consente di rilevare la quota di fissaggio principale ed è sufficiente in caso desideriate fissare il 505 con un unico foro sottostante la torretta della regolazione del VTA. La seconda parte che viene ancorata alla prima in questo punto permette di centrare con la massima precisione i riferimenti di fissaggio perimetrali. Per meglio chiarire abbiamo anche in questo caso inserito il Protractor regolato a 226mm e la dima originale

 

Ma non ci siamo limitati a questo: la parte mobile poò ruotare attorno all'asse del fissaggio principale e i quattro fori perimetrali della base rettangolare possono essere angolati di qualunque gradazione intermedia tra zero e 90° in modo da sfruttare al meglio lo spazio disponibile per la base del braccio

  

Qui sotto ancora un esempio utilizzando il giradischi QUATTRO di nostra produzione della facilità con cui si può determinate il corretto posizionamento della base

 


Attenzione: il prezzo si riferisce alle due parti in metacrilato trasparente che compongono la dima come da immagine sovrastante, e ai cinque spikes che consentono di segnare i punti di foratura.

Gli utenti registrati possono condividere la loro esperienza avuta con questo prodotto/servizio. Registrati per accedere a tutti i benefici riservati agli utenti registrati o clicca su login se sei già registrato.